Comunicati Stampa

Ultime Notizie di Rieti e della Sabina

IL DIRITTO DI RESISTENZA NELLA COSTITUZIONE ITALIANA

IL DIRITTO  DI RESISTENZA NELLA COSTITUZIONE ITALIANA

            IL DIRITTO DI RESISTENZA  NELLA STORIA. 

Nell’era moderna, il problema dell’obbedienza  o meno all’Autorità ed al  potere costituito si pone con il Cristianesimo, per il quale  l’obbedienza a Dio viene prima di quella alle leggi dello Stato (Obedire oportet Deo, magis quam hominibus- Bisogna obbedire a Dio prima che agli uomini). In base a

RICERCA PERSONALE

RICERCA PERSONALE


RICERCA DI PERSONALE

AZIENDA ASSOCIATA RICERCA N° 1 INGEGNERE ELETTRONICO/INFORMATICO  (Rif. FDL- P&S)

Descrizione attività/obiettivi:

L’attività prevede la progettazione e sviluppo di applicazioni in ambiente desktop windows nel settore del burn-in e test dei semiconduttori.

 

Profilo richiesto:

[if !supportLists]ü[endif]Programmazione .NET C# in ambiente VS 2008 o superiore

[if

Da Norcia lettera per il recupero dei beni culturali

Da Norcia lettera per il recupero dei beni culturali

 

Comitato per la Difesa ed il Recupero dei Beni Culturali del Territorio di Norcia

Via dell’Ospedale 98 - 06046 Norcia (PG)

mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cell. 335 7847151

 

Al Presidente della Repubblica

Al Presidente del Consiglio dei Ministri

Al Ministro dei Beni Culturali – Roma

Al Ministro dell’Interno – Roma

Al Presidente della Regione Umbria

Al Commissario Straordinario alla Ricostruzione

All’Arcivescovo di Spoleto-Norcia

Ai Parlamentari Umbri

Alla Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria.

Al Responsabile della Protezione Civile

Al Sindaco ed al Consiglio Comunale di Norcia

e p.c.     A tutti i Soggetti interessati

Loro Sedi

 

Oggetto: Urgenza salvaguardia beni culturali del Comune di Norcia danneggiati e distrutti dal sisma 2016.

I catastrofici terremoti del 26 e 30 ottobre 2016 hanno ulteriormente  distrutto o danneggiato il patrimonio abitativo e produttivo della zona e, in modo più traumatico, tutte le 71 chiese di Norcia e del suo territorio, oltre a causare il crollo di larga parte delle mura urbiche, delle torri e castelli presenti nel comune di Norcia. Una situazione drammatica che sta determinando un deserto culturale che non ha eguali nella nostra plurimillenaria storia. 

Grazie all’impegno delle autorità competenti si sta cercando di salvare quello che non ha distrutto il sisma, mediante il trasferimento, la salvaguardia delle opere d’arte a rischio  e la messa in sicurezza delle strutture murarie che sono rimaste ancora in piedi,  come nel caso della Basilica di San Benedetto o della chiesa di S. Salvatore a Campi di Norcia. 

Un lavoro impegnativo e delicato che se ben gestito può rappresentare il punto di partenza per la ricostruzione di questi beni, nel rispetto della loro storia e della loro funzione e speriamo questa volta con sistemi strutturali antisismici.

Se si procede però con le attuali forze di intervento messe in campo, anche se importanti e qualificate, sicuramente non si riuscirà a salvaguardare tutti i beni culturali che si trovano nelle chiese crollate o danneggiate,  con il rischio di perdere per sempre affreschi, tele e tavole dipinte, altari, organi, soffitti lignei, stalli lignei, decorazioni ed arredi sacri, a causa di nuovi crolli, ma soprattutto perché pioggia, neve e gelo completerebbero l’opera di distruzione avviata dal terremoto.

Urge quindi che gli interventi di salvaguardia vengano ampliati e portati avanti in simultanea nelle diverse chiese e beni culturali del territorio. La chiesa di S. Agostino a Norcia, rimasta senza tetto e con la facciata parzialmente crollata non può affrontare l’inverno incipiente in queste condizioni, senza il rischio che vadano distrutti  per sempre i pregevoli affreschi, posti sulle sue pareti, l’organo antico e altri beni in esso custoditi.

Lo stesso rischio corre a Norcia il pregevole soffitto a cassettoni del ‘500 dell’Oratorio di S. Agostino Minore, in parte già danneggiato dai crolli delle pareti ovest ed est, la Chiesa della Madonna Addolorata, di San Giovanni  e l’ex chiesa di S. Francesco.  

Stessa sorte rischia la chiesa di S. Andrea a Campi di Norcia, rimasta senza facciata e con l’incombente rischio di crollo del campanile, rischio che corrono anche altre chiese ricche di opere d’arte come la Madonna Bianca di Ancarano  S. Martino a Legogne , S. Michele Arcangelo a Savelli, per citare solo alcuni esempi.

Evitiamo di arrivare in ritardo, come è accaduto all’indomani del sisma del 24 agosto, per la messa in sicurezza dei beni culturali da noi segnalati!

Il nostro Comitato ha voluto effettuare una ricognizione, anche se parziale,  sullo stato attuale di questi beni, suggerendo i possibili interventi urgenti, sia di messa in sicurezza che di copertura provvisoria, necessari per mitigare i danni causati dal sisma, elenco che si rimette in allegato alla presente.

Comprendiamo il grande impegno che vi stiamo chiedendo, ma intervenire rapidamente, prima dell’inverno, significa salvare dalla totale distruzione questi beni irripetibili che rappresentano la nostra identità culturale-storica-religiosa. Tutto ciò per evitare che sul nostro territorio rimangano  altri squallidi ruderi quali quello del tempio bramantesco della Madonna della Neve, a seguito del terremoto del 1979.

L’impegno sin qui da Voi dimostrato, per alleviare il dramma che ci ha colpito, è la nostra speranza che anche la sfida del salvataggio dei beni culturali venga vinta.

Un impegno che ci auguriamo, renderà possibile a breve e in sicurezza la riapertura ai Nursini del centro storico di Norcia, essenza della vita civica, sociale, culturale e religiosa della nostra comunità.

Distinti saluti

 

Norcia, 24 novembre 2016

Il Portavoce del Comitato

  F.to  Lorenzo Delle Grotti

 

 

ALLEGATO

 

Elenco degli interventi indispensabili ed urgenti nelle chiese del Comune di Norcia

 

Norcia capoluogo e Case Sparse

 

  • Basilica di San Benedetto: messa in sicurezza già in atto e copertura con una struttura in ferro e materiale plastico, analoga agli interventi di salvaguardia delle chiese terremotate de L’Aquila.
  • Cattedrale di Santa Maria Argentea: messa in sicurezza e copertura come per la Basilica di San Benedetto e messa in sicurezza del campanile
  • Madonna Addolorata: messa in sicurezza e copertura come per la Basilica di San Benedetto
  • Ex Chiesa di San Francesco: messa in sicurezza già in atto e copertura come per la Basilica di San Benedetto per protezione del coro ligneo del 1505 e degli affreschi
  • Chiesa di Santa Rita: messa in sicurezza già in atto e copertura come per la Basilica di San Benedetto, salvataggio del soffitto ligneo e degli stalli lignei.
  • Chiesa di San Giovanni: Messa in sicurezza e copertura delle aree di crollo, salvataggio soffitto ligneo ed affreschi
  • Chiesa di S. Agostino: messa in sicurezza e copertura come per la Basilica di San Benedetto, salvataggio affreschi e organo
  • Oratorio di S. Agostino Minore: messa in sicurezza e copertura aree di crollo e dell’intero tetto. Salvataggio soffitto a cassettoni e stalli lignei
  • Chiesa di Santa Scolastica: messa in sicurezza e copertura aree di crollo, salvataggio ciclo di affreschi su S. Benedetto e S. Scolastica e del soffitto ligneo.
  • Chiesa di S. Lorenzo: copertura aree di crollo
  • Chiesa di S. Caterina: messa in sicurezza e protezione affreschi
  • Chiesa di S. Antonio: messa in sicurezza e copertura aree di crollo
  • Santa Maria della Pace: messa in sicurezza mura perimetrali
  • Ex Oratorio del Sacramento: messa in sicurezza
  • Chiesa della Madonna delle Grazie: messa in sicurezza e copertura dell’area di crollo
  • Chiesa ed ex Convento dei Cappuccini (attualmente dei Monaci benedettini): messa in sicurezza 
  • Chiesa Madonna del Quattrino: messa in sicurezza e copertura tetto
  • Chiesa di San Macario: messa in sicurezza e copertura provvisoria

 

Frazioni di Norcia

Agriano:

  • Chiesa di San Vito: messa in sicurezza e sistemazione manto di copertura
  • Chiesa di S. Nicola: messa in sicurezza e sistemazione manto di copertura

Aliena:

  • Chiesa di Sant’ Eutizio: messa in sicurezza del campanile
  • Chiesa del cimitero: messa in sicurezza
  • Chiesa di S. Anna: messa in sicurezza e copertura provvisoria

Ancarano:

  • Chiesa Madonna Bianca: messa in sicurezza campanile e porticato, copertura provvisoria, salvataggio ciclo affreschi
  • Chiesa di S. Antonio, messa in sicurezza e copertura provvisoria
  • Chiesa parrocchiale di San Benedetto: copertura area di crollo
  • Chiesa di S. Matteo: messa in sicurezza
  • Chiesa del Crocefisso: messa in sicurezza muri perimetrali
  • Chiesa Madonna del Soccorso (privata) messa in sicurezza

 

Biselli:

  • Chiesa madonna della Valle: messa in sicurezza, porte aperte, segni di passati sciacallaggi
  • Chiesa di San Leonardo:  porta aperta, segni di passati sciacallaggi

 

Campi:

  • Chiesa di S. Salvatore: messa in sicurezza già in atto. Copertura in ferro e materiale plasticoome per la Basilica di San Benedetto
  • Chiesa di Sant’Andrea: messa in sicurezza chiesa e campanile e copertura provvisoria
  • Chiesa Santa Maria di Piazza: copertura provvisoria area di crollo, salvaguardia affreschi
  • Chiesa Madonna della Quercia: messa in sicurezza
  • Chiesa di Sant’Antonio: messa in sicurezza e copertura provvisoria
  • Ex chiesa di S. Lorenzo: messa in sicurezza pareti perimetrali
  • Chiesa Madonna della Croce: messa in sicurezza
  • Chiesa Madonna delle Grazie: copertura area di crollo

 

Casali di Legogne

  • Chiesa di S. Antonio: messa in sicurezza

 

Casali di Serravalle: 

  • Chiesa di San Lorenzo: messa in sicurezza

 

Castelluccio:

  • Chiesa Santa Maria Assunta: copertura area di crollo
  • Chiesa del Sacramento: copertura area si crollo

 

Cortigno:

  • Chiesa San Michele Arcangelo: messa in sicurezza
  • Chiesa di S. Maria: messa in sicurezza

Forsivo

  • Chiesa di sant’Apollinare: messa in sicurezza parte posteriore
  • Chiesa di S. Antonio – messa in sicurezza e copertura parti danneggiate dal crollo del campanile

Frascaro

  • Chiesa di S. Antonio: copertura area di crollo
  • Chiesa Madonna della Cona: messa in sicurezza e copertura area di crollo

Legogne, 

  • Chiesa di San Martino: messa in sicurezza chiesa e campanile, copertura aree crollate
  • Chiesa di S. Maria: messa in sicurezza, salvaguardia soffitto ligneo dipinto
  • Chiesa di S. Anna: messa in sicurezza e copertura provvisoria
  • Chiesa del cimitero: messa in sicurezza

 

Nottoria

  • Chiesa di S. Stefano: messa in sicurezza e  copertura parti crollate
  • Chiesa di S. Maria: : messa in sicurezza e  copertura parti crollate
  • Chiesa Santo Stefano Vecchio: messa in sicurezza muri perimetrali, salvaguardia affreschi.

 

Ocricchio:

  • Chiesa S. Eutizio: messa in sicurezza e copertura parti crollate
  • Chiesa Madonna della Valle: messa in sicurezza
  • Chiesa del Cimitero: messa in sicurezza

 

Ospedaletto:

  • Chiesa San Lorenzo: messa in sicurezza
  • Chiesa di S. Filippo: messa in sicurezza

 

Paganelli:

  • Chiesa di San Salvatore: messa in sicurezza

 

Pescia:

  • Chiesa di S. Carlo Borromeo: messa in sicurezza parte posteriore e campanile e copertura delle parti crollate
  • Chiesa di S. Maddalena: messa in sicurezza

 

Piediripa:

  • Chiesa di Sant’Antonio: messa in sicurezza
  • Chiesa Madonna del Rosario, messa in sicurezza e copertura parti crollate

 

Popoli

  • Chiesa di S. Marco, messa in sicurezza e copertura parte crollatad
  • Chiesa S. Marco: messa in sicurezza
  • Chiesa del cimitero: messa in sicurezza muri perimetrali
  • Sant’Andrea

 

Sant’Andrea:

chiesa di S. Andrea: messa in sicurezza e copertura parti crollate

 

San Marco: 

  • chiesa di San Marco: messa in sicurezza e copertura parte crollata
  • Chiesa di Santa Maria: messa in sicurezza
  • Chiesa del cimitero: messa in sicurezza muri perimetrali.

 

San Pellegrino:

  • Chiesa parrocchiale di S. Pellegrino: messa in sicurezza e copertura  provvisoria
  • Chiesa di santa Giuliana: messa in sicurezza  e copertura
  • Chiesa e convento di Montesanto. Messa in sicurezza e copertura area di crollo – Salvataggio affreschi

 

Savelli

  • Chiesa di S. Michele Arcangelo: messa in sicurezza chiesa e campanile
  • Chiesa di S. Egidio: messa in sicurezza

 

Serravalle

  • Chiesa San Claudio: messa in sicurezza porticato e campanile

 

Valcaldara:

  • Chiesa di Santa Maria: messa in sicurezza chiesa e campanile
  • Chiesa di S. Giovanni: copertura provvisoria per difesa affreschi
  • Chiesa di Madonna delle Quercia. Messa in sicurezza muri perimetrali

 

Villa di Serravalle

  • Chiesa parrocchiale: messa in sicurezza abside

 

 

Cinte murarie, torri, castelli ed altri beni di rilevanza culturale del Comune di Norcia da mettere in sicurezza:

 

  • Cinta muraria,  porte, torri ed antemurali di epoca romana di Norcia.
  • Torre di Onde: 
  • Torre di Argentigli:
  • Torre di Agriano
  • Torre di Biselli
  • Torre di Castelfranco e mura di cinta (Ancarano)
  • Ruderi della chiesa di CastelFranco
  • Torre e cinta muraria di Campi
  • Cinta muraria di San Marco
  • Castello di Colle Usigni (presso Cerasola di Cascia)
  • Criptoportico Romano  nell’area della ex chiesa di San Vincenzo presso il distributore IP di Norcia posto sotto la SS 685 delle “Tre Valli Umbre”.
  • Deposito di Norcia della Soprintendenza Archeologica 
  • Mulino Cecconi
  • Casale Viola
  • Palazzi e Ville storiche

Ce lo chiede l'Europa!

Ce lo chiede l'Europa!

Questo ritornello ci viene propinato da qualche anno dai nostri governanti di parecchi colori (anche se ormai i colori sono pressoché indifferenti e variabili nel tempo) allo scopo di giustificare all’opinione pubblica un qualche obbligo che abbiamo contratto in sede comunitaria del quale loro si sentono vittime e non artefici. E noi ci dobbiamo bere queste frasi, che però mostrano un fenomeno pericoloso:

Alfredo Innocenzi in mostra a Terni

Alfredo Innocenzi in mostra a Terni

L’Associazione culturale IL PUNTO e l’Associazione “TEMPUS VITAE” sono liete di invitarvi domenica 4 dicembre 2016 alle ore 16.30, all’inaugurazione della mostra in onore dello scultore e pittore Alfredo Innocenzi, a cura di Domenico Cialfi e Marco Grilli. 

L’esposizione al Museo Diocesano di Terni – Via XI Febbraio, 4 sarà visibile fino al 5 febbraio 2017.

Gli orari di apertura della mostra sono dal mercoledì

Il 5 dicembre "Vai cagare". Divagazioni in chiave di Rompirendum

Il 5 dicembre

              Il 5 Dicembre: “Vai, a cagare”.

Questa è la data ke kiunque vinca stò Rompirendum,

la parte opposta andrà a cagare, sperando ke ci sia: “Easy carta igenica umidiFicata” sufficente x

 pulirsi; altrimenti va all'albergo “Trivago” su: 

 “Poltrone sofà” con l'”Olio di Palma” e prendendo il 

    “Prostatal” aspetta ke i:

Parlando di storia a Stimigliano si finisce a Novosibirsk

Parlando di storia a Stimigliano si finisce a Novosibirsk

Incontro culturale interessante e vivace sulla storia sabina, sabato 26 novembre a Stimigliano Scalo, promosso dalla “Casa Sabina della Poesia”. A porgere i saluti di Benvenuto è stato il Presidente dell’Associazione che ha ricordato le attività e l’impegno dei Sabini e non, che facevano e fanno ancora parte del Premio di Poesia San Bernardino con Mario Grizi attivo poeta. E’ stato un altro poeta, Felice

MA QUESTA è DEMOCRAZIA?

MA QUESTA è DEMOCRAZIA?

Ormai mancano pochi giorni al 4 dicembre ed i toni di questa campagna interminabile si sono fatti ancora più incandescenti. Mi sento di dire che un risultato è stato brillantemente raggiunto: il Paese si è spezzato in due, riuscendo a coinvolgere nella frattura anche la maggioranza dei cittadini che del referendum non sapevano nulla e che non ne sentivano davvero la mancanza.

Siamo alle solite: gli italiani

CIRCULAR ECONOMY: AL VIA A BRUXELLES I LAVORI DEL PROGETTO SCREEN

 CIRCULAR ECONOMY: AL VIA A BRUXELLES I LAVORI DEL PROGETTO SCREEN

  

 

 

Capofila la Regione Lazio, con il supporto scientifico dell’Università della T. Il 24 novembre hanno preso il via, presso la sede di Bruxelles della Regione Lazio, i lavori del progetto Screen, Synergic Circular Economy Across European Regions, finalizzato allo sviluppo di un quadro di riferimento europeo per sostenere la transizione verso l’economia circolare, grazie allo

Processi di riconciliazione tra fallimenti e successi ad Assisi

Processi di riconciliazione tra fallimenti e successi ad Assisi

Sabato 26 novembre, alle ore 16.30 circa, in diretta dal Salone Papale della Basilica di San Francesco d'Assisi, andrà in onda la tavola rotonda 

dal tema "Pace, mezzo o fine? - Processi di riconciliazione, tra fallimenti e successi". All'evento, moderato dal giornalista Massimo GIANNINI, parteciperanno: Padre Mauro GAMBETTI, Mons. Vincenzo PAGLIA, Guillermo León ESCOBAR, Gino STRADA e

SORGE ORTICOLARIO 2017 PER UN GIARDINAGGIO EVOLUTO SOTTO IL SEGNO DELLA LUNA

 SORGE ORTICOLARIO 2017 PER UN GIARDINAGGIO EVOLUTO SOTTO IL SEGNO DELLA LUNA

E’ aperto il CONCORSO INTERNAZIONALE “SPAZI CREATIVI” per la progettazione e realizzazione di giardini e da quest’anno anche installazioni artistiche.

Orticolario 2017 si terrà nei giorni e nelle notti dal 29, 30 settembre e 1 ottobre, nel parco storico di Villa Erba a Cernobbio, sul Lago di Como.

 

L’iscrizione al concorso internazionale “SPAZI CREATIVI” è gratuita e deve essere inviata in forma

Per la prima volta in Sabina il Teatro ibero di Palermo, al FLIPT del Teatro Potlach

 Per la prima volta in Sabina il Teatro ibero di Palermo, al FLIPT del Teatro Potlach

Sabato 26 Novembre alle ore 21.00 al Teatro Potlach di Fara Sabina uno spettacolo dedicato sulla Sicilia, una sorta di Spoon River palermitana. Il Teatro Libero di Palermo porterà infatti in scena all’interno del FLIPT – Festival Laboratorio Interculturale di Pratiche Teatrali, lo spettacolo “Una pietra sopra”. I quattro personaggi che in esso agiscono, che si inseguono sulla scena, nella persona dell’unico

Storia, cultura e poesia a Stimigliano scalo

Storia, cultura e poesia a Stimigliano scalo

Ricca di storia, di cultura, di poesia è la Sabina, un cuscinetto di terra tra Roma (lo Stato Pontificio) e i territori del Centro. Sicuramente un periodo storico particolare e ricco di fermenti è stato quello che ha preceduto la presa di Roma, con il Papa da una parte, i Piemontesi dall’altra e i Franchi, antichi difensori di Pietro. 

Non è stato facile il passaggio dallo Stato Vaticano all’Italia, o

FacebookMySpaceTwitterDiggDeliciousGoogle BookmarksRedditNewsvineTechnoratiLinkedinRSS Feed

Calendario Eventi

 ◄◄ 
 ◄ 
 ►► 
 ► 
Dicembre 2016
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Ultime Notizie

IMAGE Da Norcia lettera per il recupero dei beni culturali
  Comitato per la Difesa ed il Recupero dei Beni Culturali del Territorio di Norcia Via dell’Ospedale 98 - 06046 Norcia (PG) mail:...
IMAGE Ce lo chiede l'Europa!
Questo ritornello ci viene propinato da qualche anno dai nostri governanti di parecchi colori (anche se ormai i colori sono pressoché indifferenti e...
IMAGE CIRCULAR ECONOMY: AL VIA A BRUXELLES I LAVORI DEL PROGETTO SCREEN
       Capofila la Regione Lazio, con il supporto scientifico dell’Università della T. Il 24 novembre hanno preso il via,...
IMAGE Ancora sulla Mano Nera: Siamo il partito del NO agli intrallazzi!
La licenza rilasciata dal comune di Rieti al Consorzio Campoloniano 2 per la costruzione di un deposito per conto del COTRAL Lazio ha rilanciato un...
IMAGE Toghe d'oro al Tribunale di Rieti
Ieri mattina presso il Tribunale di Rieti il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati del capoluogo sabino ha tenuto la cerimonia della consegna delle...
IMAGE Parlando di storia a Stimigliano si finisce a Novosibirsk
Incontro culturale interessante e vivace sulla storia sabina, sabato 26 novembre a Stimigliano Scalo, promosso dalla “Casa Sabina della Poesia”....
IMAGE Alfredo Innocenzi in mostra a Terni
L’Associazione culturale IL PUNTO e l’Associazione “TEMPUS VITAE” sono liete di invitarvi domenica 4 dicembre 2016 alle ore 16.30,...
IMAGE IL DIRITTO DI RESISTENZA NELLA COSTITUZIONE ITALIANA
            IL DIRITTO DI RESISTENZA  NELLA STORIA.  Nell’era moderna, il problema dell’obbedienza ...
IMAGE Triangolare di calcio per i terremotati
Organizzato dallo Avv. Adalberto Andreani, dalla Coop. Rieti, con la collaborazione dell’avv. Biacifiori di Terni il giorno 12/11 u.s. si è svolto...
IMAGE Casperia: Palazzo Forani apre le sue porte
Domenica 16 ottobre, in occasione della tradizionale sagra della polenta organizzata dalla Proloco di Casperia, ci sarà un’apertura straordinaria...
IMAGE FRONTE MONTENEGRO
E’ recente la presentazione a Roma del libro di Federico Goddi intitolato FRONTE MONTENEGRO  editato dalla Leg Edizioni di Gorizia. Il...

La Sabina in Foto